Marzo

Quotidiano del diritto, articolo del 21.03.2014

Quotidiano del diritto, articolo del 21.03.2014: PRATICANTI NEGLI STUDI PROFESSIONALI MA SENZA ASSICURAZIONE INAIL. Praticantato negli studi professionali senza obbligo di assicurazione contro gli infortuni. Mentre l’Inail, con la circolare 16, informa che per i tirocini che comportano la partecipazione alle lavorazioni si devono applicare i tassi di premio specifici di tali attività, viene lasciata invariata la situazione per chi effettua un periodo di pratica per l’ammissione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione. A patto, però...

Read More

Cass. Pen., sez. VI, sentenza n. 14013 del 25.03.2014

Cass. Pen., sez. VI, sentenza n. 14013 del 25.03.2014: ESERCIZIO ABUSIVO DELLA PROFESSIONE FORENSE: LA SOSPENSIONE DALL’ALBO E’ ESECUTIVA DAL GIORNO DELLA NOTIFICA DELLA SENTENZA DEL CNF. La Corte di Cassazione ha affermato che la sentenza del CNF che applica una sanzione disciplinare è esecutiva dal giorno della notifica all’interessato e non già dalla notifica di  un successivo provvedimento – non previsto da alcuna norma – del Consiglio dell’Ordine di appartenenza; ne consegue che l’avvocato che esercita, in periodo di sospensione, l’attività forense, commette il reato di cui all’articolo...

Read More

Consiglio di Stato, decisione n. 1419 del 24.03.2014

Consiglio di Stato, decisione n. 1419 del 24.03.2014: SILENZIO ASSENSO SULLA DOMANDA DI CONDONO EDILIZIO E PAGAMENTO DELL’OBLAZIONE. La mancata corrispondenza tra l’importo autoliquidato nella domanda di condono edilizio e quello versato impedisce la formazione del silenzio assenso solo nell’ipotesi in cui l’importo versato sia inferiore a quello effettivamente dovuto, nel qual caso l’amministrazione deve pretendere il conguaglio.

Read More

Cass. Civ., sez. I, sentenza n. 6835 del 24.03.2014

Cass. Civ., sez. I, sentenza n. 6835 del 24.03.2014: PRESUPPOSTI DELLA DICHIARAZIONE DI FALLIMENTO E ONERE DELLA PROVA A CARICO DELLE PARTI. Grava sull’istante l’onere di provare gli elementi integranti il fatto costitutivo, ovvero la qualità di imprenditore commerciale del soggetto da dichiararsi fallito e lo stato di insolvenza, mentre grava sul fallendo la prova degli elementi impeditivi, estintivi e modificativi, quali la sussistenza delle esclusioni legate al limite dimensionale di fallibilità.

Read More

Cass. Civ. sez. VI, ordinanza n. 5703 del 12.03.2014

Cass. Civ. sez. VI, ordinanza n. 5703 del 12.03.2014: DIFESA EFFETTIVA E FORO ESCLUSIVO DELLA RESIDENZA DEL CONSUMATORE. Qual è il foro competente in tema di controversia sorta tra assistito e proprio difensore circa un credito di natura professionale? In questo caso trova applicazione la normativa contenuta nel codice del consumo e, nello specifico, quella che fissa come inderogabile la giurisdizione dell’ufficio presente nel luogo di domicilio o residenza del consumatore. Il codice del consumo è in linea di principio applicabile alla persona fisica che agisce per scopi estranei...

Read More

Cass. Pen., sez. V, sentenza n. 13833 del 24.03.2014

Cass. Pen., sez. V, sentenza n. 13833 del 24.03.2014. Il divieto della reformatio in peius nel giudizio di appello riguarda non soltanto il risultato finale, ma anche tutti gli elementi del calcolo della pena: sicché, in caso di accoglimento dell’appello dell’imputato in ordine alle circostanze o al concorso di reati, discende non solo l’obbligatoria diminuzione della pena complessiva, ma anche l’impossibilità di elevare la pena comminata per singoli elementi.

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 2815 del 07.02.2014

Cass. Civ., sentenza n. 2815 del 07.02.2014: SPESE STRAORDINARIE PER I FIGLI:DISCIPLINA ED ESIGIBILITA’. La Corte ha affermato che l’ordinanza presidenziale ha natura di titolo esecutivo, ex art. 189 disp. att. c.p.c., riguardo alle obbligazioni già definite nell’ammontare, ma non per i crediti nascenti da spese che debbano essere affrontate in futuro, riaffermando che nel caso in cui il coniuge onerato alla contribuzione delle spese straordinarie, sia pure pro quota, non adempia, al fine di legittimare l’esecuzione forzata, occorre adire nuovamente il giudice affinchè...

Read More

Cass. Pen., sez. VI, sentenza n. 14017 del 25.03.2014

Cass. Pen., sez. VI, sentenza n. 14017 del 25.03.2014: CONFISCA. NON BASTA LA PROMESSA. Quando il prezzo della corruzione è stato solo promesso ma non materialmente incassato dal pubblico ufficiale o dall’incaricato di pubblico servizio, non è possibile disporre la confisca né diretta né per equivalente sui beni nella disponibilità degli stessi.

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 6020/2014

Cass. Civ., sentenza n. 6020/2014: NO ALL’ASSEGNAZIONE DELLA CASA CONIUGALE AL CONIUGE ECONOMICAMENTE PIU’ DEBOLE SE E’ SENZA FIGLI MINORI O MAGGIORENNI NON AUTOSUFFICIENTI ECONOMICAMENTE. Nella recente sentenza n. 6020/2014, la Cassazione ha statuito che, in caso di separazione o divorzio, la casa coniugale non può essere assegnata al coniuge economicamente più debole, se non vi sono figli conviventi minorenni o maggiorenni non economicamente autosufficienti.

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 161 dell’8.01.2014

Cass. Civ., sentenza n. 161 dell’8.01.2014: IL CONTRATTO INTERINALE ILLEGITTIMO DIVENTA A TEMPO INDETERMINATO. Il contratto interinale illegittimo, per violazione dei requisiti causali e formali, comporta la conversione in un rapporto di lavoro a tempo indeterminato. A stabilirlo è stata la Cassazione, con la sentenza in esame, accogliendo il ricorso di un lavoratore chiamato a svolgere mansioni di “agente di call center” presso un’impresa utilizzatrice, per il tramite di un’agenzia interinale attraverso la stipulazione di due contratti di lavoro temporaneo, seguiti...

Read More