Settembre

Cass. Civ., sentenza nr. 18644 del 3.09.2014

Cass. Civ., sentenza nr. 18644 del 3.09.2014: testamento olografo: la data può essere apposta ovunque e, se segue la sottoscrizione, ciò indica il momento in cui il testamento è stato ultimato. In tema di testamento olografo, non vi è una norma che prescriva l’esatta apposizione della data, per cui la stessa può essere inserita in ogni parte della scheda testamentaria e, anzi, se segue la sottoscrizione indica il momento cronologico esatto in cui il testamento è stato definitivamente ultimato e sottoscritto.

Read More

Cass. Civ., sez. III, sentenza nr. 19149 dell’11.09.2014

Cass. Civ., sez. III, sentenza nr. 19149 dell’11.09.2014: curatore speciale, nomina in appello valida ex tunc. In caso di conflitto di interessi tra rappresentante e rappresentato, la nomina del curatore speciale previsto dall’art. 78 c.p.c. ha efficacia ex tunc. Essa, pertanto, se avviene in appello e dopo lo spirare del termine per appellare lascia fermi gli effetti dell’appello tempestivamente proposto dal rappresentante dell’appellante in conflitto di interessi. Lo ha stabilito la Corte nell’ambito di un giudizio promosso dalla Gestione del casinò di Saint Vincent per lite temeraria...

Read More

Cass. Civ., sez. III, sentenza nr. 19176 dell’11.09.2014

Cass. Civ., sez. III, sentenza nr. 19176 dell’11.09.2014: spese di lite dell’assicurato sempre a carico della compagnia. In un procedimento per risarcimento del danno, l’assicurazione deve sobbarcarsi anche le spese di lite sostenute per la costituzione e difesa dell’assicurato in quanto volte ad accertare la sussistenza o meno del diritto del terzo all’indennizzo.

Read More

Cass. Civ. sez. I, sentenza nr. 19199 dell’11.09.2014

Cass. Civ. sez. I, sentenza nr. 19199 dell’11.09.2014: cessione del credito inefficace se la notifica segue la dichiarazione di fallimento. Ove la cessione del credito non sia stata, alla data della dichiarazione del fallimento del cedente, notificata al debitore ceduto o accettata dal medesimo, questi, ancorchè sia a conoscenza dell’avvenuta cessione, è tenuto ad eseguire il pagamento al curatore del fallimento e non al cessionario.

Read More

Cass. Civ., sez. II, sentenza nr. 19098 del 10.09.2014

Cass. Civ., sez. II, sentenza nr. 19098 del 10.09.2014: tariffe professionali ancorate alla domanda. In tema di liquidazione degli onorari professionali a favore dell’avvocato, l’articolo 6 (DM 127/2004) della tariffa trova applicazione solo in riferimento alle cause per le quali si proceda alla determinazione presuntiva del valore, in base a parametri legali, e non pure allorquando il valore della causa sia stato in concreto dichiarato, dovendosi, in tale situazione, utilizzare il disposto dell’art. 10 c.p.c., senza necessità di motivare in ordine alla mancata adozione di un diverso...

Read More

Cass. Pen., sez. V, sentenza nr. 37448 del 10.09.2014

Cass. Pen., sez. V, sentenza nr. 37448 del 10.09.2014: lo stalking scatta anche se non esistono rapporti affettivi con la vittima. Chi si fa giustizia da sé rischia la patente di stalker. La condanna per stalking (art. 612bis c.p.) non colpisce soltanto chi è legato alla persona molestata da “vincoli affettivi” ma anche chi rende impossibile la vita degli altri per motivi che nulla hanno a che fare con un rapporto affettivo, perché il reato in questione non limita e circoscrive la natura e la qualità della parte lesa.

Read More

Cass. Civ., sez. VI, ordinanza nr. 18575 del 25.08.2014

Cass. Civ., sez. VI, ordinanza nr. 18575 del 25.08.2014: illegittime le multe su strisce blu se non ci sono aree di parcheggio. Se è vero che l’art. 7 comma 8 del Codice della strada prevede l’obbligo, in capo al conducente, di esporre il ticket di sosta nelle apposite aree destinate a parcheggio, è altrettanto vero che lo stesso Codice prevede l’obbligo, a carico dell’ente locale, di predisporre aree di parcheggio gratuite laddove ci sono zone di sosta a pagamento. Sono illegittime quindi le contravvenzioni elevate a carico di chi non ha esposto il ticket in un aria...

Read More

Cass. Civ., sez. VI, sentenza nr. 18663 del 4.09.2014

Cass. Civ., sez. VI, sentenza nr. 18663 del 4.09.2014: l’avvocato non può essere amministratore di società di commercianti. L’esercizio della professione di avvocato è incompatibile con l’esercizio del commercio in nome proprio o in nome altrui e, in particolare, la situazione di incompatibilità discende obiettivamente dall’assunzione di una carica sociale che comporti poteri di gestione e di rappresentanza di una società commerciale. Tale incompatibilità risulta palese ove l’avvocato rivesta il ruolo di amministratore o amministratore delegato di società commerciale...

Read More

Cass. Civ., sez. Lavoro, sentenza nr. 18678 del 4.09.2014

Cass. Civ., sez. Lavoro, sentenza nr. 18678 del 4.09.2014: legittimo il licenziamento per assenze “a macchia di leopardo”. Quando è legittimo licenziare un dipendente per assenza reiterata causata da malattia? A tutela del lavoratore esiste nell’ordinamento il limite del c.d. periodo di comporto, al di sotto del quale, previa idonea giustificazione medica (ove richiesto dalla legge), il lavoratore non può essere destinatario di licenziamento per giustificato motivo. Tanto nel caso di una sola affezione continuata, quanto in quello del succedersi di diversi episodi morbosi (cosiddetta...

Read More

Cass. Pen., sez. V, sentenza nr. 32720 del 23.07.2014

Cass. Pen., sez. V, sentenza nr. 32720 del 23.07.2014: l’auto parcheggiata blocca l’uscita? E’ reato di violenza privata. La Corte di Cassazione ha stabilito che commette reato di violenza privata (art. 610 c.p.) colui che ostruisce con il proprio veicolo l’unica via di uscita da un fondo, o meglio, colui che lo fa con il preciso intento (dolo) di impedire la libera uscita dallo stesso.

Read More