Gennaio

Decreto Ministero Sviluppo Economico 24.01.2014, G.U. 27.01.2014

Decreto Ministero Sviluppo Economico 24.01.2014, G.U. 27.01.2014. Professionisti: pos Obbligatorio dal 28 marzo. ”Con questo provvedimento si da’ ulteriore attuazione ai programmi dell’Agenda Digitale, favorendo i consumatori nei loro acquisti attraverso una piu’ ampia diffusione della moneta elettronica e garantendo maggiore tracciabilita’ per le transazioni con imprese e professionisti”. Cosi’ il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato commenta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto, di concerto con il Ministro...

Read More

ItaliaOggi, articolo del 23.01.2014

ItaliaOggi, articolo del 23.01.2014: casse, versamenti tramite F24. Per i professionisti sarà più semplice pagare (e rateizzare) i contributi previdenziali alla casse di previdenza di categoria. Per effetto del decreto del ministero dell’economia del 10.01.2014, pubblicato sulla G.U. n. 16 del 21.01.2014, infatti, è estesa a tutti gli iscritti agli enti di previdenza privatizzati (dottori commercialisti, avvocati, agenti di commercio, architetti e ingegneri, consulenti del lavoro, ragionieri, medici, farmacisti, veterinari, geometri, notai, addetti e impiegati dell’agricoltura, giornalisti,...

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 1165 del 21.01.2014

Cass. Civ., sentenza n. 1165 del 21.01.2014: nessun aumento dell’assegno divorzile se non si verificano cambiamenti reddituali rilevanti. L’assegno divorzile non va aumentato se il marito migliora la propria situazione economica se non si sono verificate circostanze nuove tali da aver modificato il precedente tenore di vita. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza in esame che non ha riconosciuto legittimo, così come avevano fatto i giudici di merito, l’aumento dell’assegno divorzile in favore di una ex moglie. L’aumento dell’assegno e’...

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 1516 del 28.01.2014

Cass. Civ., sentenza n. 1516 del 28.01.2014: nessuna sanzione disciplinare al magistrato che rinvia le cause anche di sette anni. Se mandasse in decisione subito tutte le cause non avrebbe il tempo per gestire le urgenze.

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 1464 del 27.01.2014

Cass. Civ., sentenza n. 1464 del 27.01.2014: nelle controversie tra l’avvocato e il cliente è applicabile il codice del consumatore, quindi il foro competente è quello di residenza dell’assistito, anche se quest’ultimo è anche lui un professionista che non agisce però per ragioni che riguardano direttamente la sua attività.

Read More

Cass. civ., sez. III, sentenza n. 530 del 14.01.2014

Cass. civ., sez. III, sentenza n. 530 del 14.01.2014: no al risarcimento del danno automatico a seguito di recesso anticipato del conduttore. Il locatore, a seguito di recesso anticipato del conduttore, ha diritto al risarcimento del danno, nonché alla corresponsione dei canoni dovuti dalla controparte sino alla naturale scadenza del contratto, se prova l’inadempimento del conduttore (ad esempio, per mancato rispetto del termine di preavviso, o per carenza di giusta causa di recesso) e se, nonostante aver riproposto l’immobile sul mercato, questo resta comunque non locato. La semplice...

Read More

Cass. Civ., sentenza n. 1113 del 21.01.2014

Cass. Civ., sentenza n. 1113 del 21.01.2014: pignorabili anche i contributi. I contributi erogati da soggetti pubblici quali una Camera di commercio, non sfuggono al pignoramento chiesto dall’esattore. Lo ha sottolineato la Corte, con la sentenza in questione, decidendo a favore della società di riscossione una lite iniziata da un debitore che a sua volta era creditore verso la Camera di commercio per contributi sull’assunzione di apprendisti.

Read More

Cass. Civ., sez. VI, sentenza n. 1142 del 21.01.2014

Cass. Civ., sez. VI, sentenza n. 1142 del 21.01.2014: la nullità della procura travolge anche l’anticipazione delle spese da parte del legale. Se la procura è nulla anche la dichiarazione del difensore di anticipazione delle spese rimane travolta dalla conseguente inammissibilità del ricorso o controricorso.

Read More

Cass. Civ., sez. Lavoro, sentenza n. 1157 del 21.01.2014

Cass. Civ., sez. Lavoro, sentenza n. 1157 del 21.01.2014: il datore di lavoro che dopo il licenziamento di un proprio dipendente ne abbia assunti altri entro il termine di un anno deve risarcire il danno al prestatore ingiustamente allontanato a meno che non fornisca la prova della inevitabilità della scelta motivandola con la necessità di una diversa professionalità. La Corte, con la sentenza in esame, ha rigettato il ricorso contro la decisione della Corte di appello di Messina proposto da una società che gestiva un albergo in Sicilia.

Read More

Cass. Pen., SS.UU., sentenza n. 1701 del 17.01.2014

Cass. Pen., SS.UU., sentenza n. 1701 del 17.01.2014: commette reato di furto chi supera la cassa con la merce nascosta anche se non è ancora uscito dal supermercato.  Commette il reato di furto consumato, e non semplicemente tentato, chi all’interno di un supermercato sottrae dei prodotti esposti sugli scaffali superando la barriera delle casse. Anche se viene tempestivamente fermato dal servizio di vigilanza, il furto si è consumato.

Read More